UN PROGETTO PILOTA PER ORIENTARE LE RAGAZZE VERSO LE STEM

Si tratta di un progetto pilota sostenuto da diverse realtà – Fondazione Vodafone, Compagnia San Paolo, Fondazione CRT, Camera di Commercio – creato con lo scopo di creare un circolo virtuoso che accompagni studenti e studentesse fino alla scelta della scuola superiore a partire da settembre 2020 fino a dicembre 2021. Il progetto intende aiutarli a superare le difficoltà che incontrano nelle materie scientifiche, il tutto con esperienze pratiche che li seguiranno dalla prima media alla scelta dell’indirizzo della scuola superiore. Il gap, già esistente a livello internazionale, si è, infatti, ancor più accentuato con l’emergenza Coronavirus, evidenziando la scarsità di presenza femminile ai vertici della ricerca, nella quale le donne restano molto indietro. Ciò è evidenziato da alcuni indicatori forniti del World Economic Forum, dai quali risulta che solo il 30% dei ricercatori sono donne, con una netta sotto-rappresentanza di studentesse nelle materie STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Queste percentuali riflettono anche il quadro italiano, e ciò, com’è noto, malgrado le ragazze si laureino prima e con voti migliori. Stessa situazione nel mondo del lavoro, con il pericolo dell’aumento del gender gap economico. È, quindi, necessario coinvolgere sempre più le studentesse negli studi delle materie STEM, soprattutto ora che è in atto la rivoluzione digitale che cambierà modi e stili di vita e dalla quale le donne rischiano di essere assenti.